RE-IMAGINE WILL

Rielaborazione di alcune opere di Shakespeare tra suono e parola utilizzando il metodo di direzione gestuale Conduction.

Rimaneggiando frammenti delle opere del Bardo, il workshop concorrerà alla messa in scena di una performance improvvisativa orchestrata da un direttore

Cos’è la Conduction?…un vocabolario di segni ideografici e gesti usati per modificare Eecostruire in tempo reale arrangiamenti, composizioni musicali o performance di teatro, danza e happening creato dal compositore Lawrence Douglas Butch Morris.
Ogni segno e gesto trasmette informazioni generative per l’interpretazione del singolo e dell’ensemble, e dà la possibilità di alterare o dettare istantaneamente armonia, melodia, ritmo, articolazione, fraseggio o forma. Il direttore trasmette i segnali ai performer che lo seguiranno come una sorta di spartito incompleto a cui devono attribuire personalmente alcuni parametri, prendendo decisioni fondamentali per la direzione della performance.

Il laboratorio è rivolto a musicisti e attori.